Panoramica

I prodotti in microfibra sono assolutamente essenziali per la manutenzione degli interni e degli esterni del veicolo. Panni in microfibra, applicatori, guanti per il lavaggio e accessori vari possono essere usati in ogni area della manutenzione. Si possono usare prodotti in microfibra per pulire la vernice, la pelle, i cerchi, i vetri, gli interni e molto altro. Gli usi sono praticamente infiniti, quindi non si hanno mai troppi panni in microfibra di qualità.

La gente spesso spende un’incredibile quantità di denaro per l’acquisto della cera e del sigillante più esclusivo e risparmia sui prodotti in microfibra che sono in realtà la spina dorsale di una buona manutenzione. Investire in panni di qualità e averne cura aumenterà di molto la qualità del risultato ottenuto e permetterà di risparmiare a lungo andare. La durata dei panni in microfibra dipende dalla qualità del panno e da come viene tenuto. Non tutti i panni in microfibra sono creati allo stesso modo, quindi panni di qualità inferiore possono sembrare buoni al tatto ma deteriorarsi dopo qualche lavaggio. Su LaCuraDellAuto.it abbiamo selezionato, con estrema attenzione, solo i panni di migliore qualità e che possono durare anni se mantenuti correttamente. Oggi un riferimento di assoluta qualità è rappresentato da Microfiber Madness, un brand unico sia per qualità che per varietà di prodotti in gamma. Ogni esigenza legata alla cura dell’auto ed al Detailing è coperta in modo esemplare da un prodotto Microfiber Madness. Dove il mercato non offriva la soluzione che a noi sembrava la migliore abbiamo provveduto a farli creare e marchiare con il logo LCDA.

La microfibra è composta di un insieme unico di materiali con un design innovativo e da filato sintetico ultrasottile. Il filato sintetico è composto solitamente da 70% – 80% di poliestere e da 20% – 30% di poliammide, a seconda del panno specifico. Ogni singolo filo ha uno spessore di circa 0.2 denier (0.2 grammi per 9000 metri), equivalenti a 1/20 di un filo di seta standard o 1/100 di capello. La sessione di un filamento di microfibra assomiglia ad un asterisco (*), il che permette di raccogliere e intrappolare le particelle dove i panni tradizionali le spostano o sollevano solamente. Su di una superficie asciutta, il panno in microfibra usa la forza elettrostatica per sollevare e trattenere una grande quantità di polvere, sporco e altre particelle sui micro bordi di ogni fibra.

 

Cura della Microfibra

Generalmente raccomandiamo di mantenere tre gruppi di panni, disposti in tre contenitori separati. Il primo gruppo è quello dei panni nuovi da utilizzare sulle superfici più sensibili come la vernice esterna, le plastiche trasparenti della strumentazione, lo schermo di navigazione, etc. Il secondo gruppo di panni, in buone condizioni, ma un po’ usati, possono essere usati per gli interni, la cura dei vetri, il trattamento della pelle, etc. Nei panni del terzo gruppo possono includere tutti quelli che hanno macchie visibili, che non vengono più via, oppure quelli più usurati. Questi ultimi vanno usati per lavori sporchi come la pulizia degli scarichi, il vano motore, le giunture delle portiere etc.

Quando si ricevono i panni in microfibra, in alcuni casi è opportuno lavarli per assicurarsi che siano privi di agenti contaminanti, con i quali possono essere venuti in contatto durante il trasporto. Per questo motivo noi di LaCuraDellAuto.it spediamo sempre i panni in microfibra in sacchetti di plastica trasparente dedicati. Prima di lavare un panno in microfibra, accertarsi di aver rimosso ogni etichetta che potrebbe essere presente sul panno nuovo. Mai lavare panni in microfibra con altri tessuti in quanto, la microfibra, raccoglierà le fibre libere, andando a ridurre la sua efficacia. La microfibra è virtualmente priva di ogni altra materia tessile, quindi può essere lavata solo con altra microfibra. Non usare ammorbidenti o sbiancanti. Gli ammorbidenti si depositano sulla microfibra ostruendone i pori, riducendone il potere assorbente, il potere pulente e possono farla scolorire. Se non si è certi sul prodotto da usare si può ricorre al detergente concentrato Micro-Restore, che non contiene ammorbidenti, sbiancanti o deodoranti aggiunti. Se si ricerca un maggiore potere pulente, si consiglia di aggiungere un cucchiaio da tè di aceto bianco distillato per ogni panno.

Quando si avrà terminato il lavaggio dei panni, si potrà asciugarli all’aria con qualche precauzione in più: molti utilizzano un’asciugatrice per motivi di tempo, un sistema comunque valido. Non usate altri panni di altri tessuti per asciugare, bisogna assicurarsi di aver pulito il filtro e aver rimosso ogni possibile fibra estranea. Ricordiamo di nuovo di non asciugare la microfibra con altri tessuti in quanto essa ha la capacità di trattenere le fibre degli altri panni. Inoltre, è importante ricordare di usare il giusto calore e non surriscaldare il panno. Un eccessivo riscaldamento può comportare danni a lungo termine per il panno come l’indurimento della fibra.

Come si è menzionato in precedenza, i panni devono essere riposti in base alle loro condizioni e generalmente nei tre gruppi. Essi vanno riposti in un contenitore stagno, come un sacchetto richiudibile (potete utilizzare anche quelli con cui vengono spediti dal nostro magazzino) o un contenitore di plastica che impedisca alla polvere e allo sporco di entrare e depositarsi sui panni appena puliti. Va ricordato che i panni in microfibra hanno una carica elettrostatica naturale e attirano letteralmente lo sporco dentro il contenitore: controllate sempre che il contenitore sia pulito.

 

Note e Suggerimenti

- Rimuovere sempre le etichette dai prodotti per non rischiare di segnare la vernice

- Lavare sempre i panni in microfibra prima di utilizzarli la prima volta può essere utile

- Mai usare un ammorbidente quando si lavano o asciugano i panni in microfibra

- Dividere i panni in base agli utilizzi; ad esempio panni per vernice, per cerchii e pneumatici, per interni, etc.

- Aggiungere aceto bianco distillato al ciclo di risciacquo può migliorare la pulizia della microfibra

- Se i panni perdono potere assorbente, provare a bollirli per dissolvere i prodotti e riaprire i pori

- Riporre i panni in appositi sacchetti per panni in microfibra etichettati

- Lavare sempre la microfibra con altra microfibra, evitando di mescolarla con altri tessuti