Panoramica

Prendersi cura degli interni è importante quanto farlo per gli esterni. Si passa molto tempo all’interno del veicolo e i passeggeri spesso notano quanto l’ambiente sia pulito o meno. E’ inoltre estremamente importante proteggere le superfici interne e le parti in pelle dai dannosi raggi UV, che possono seccare e sbiadire i materali. Mantenere come nuovo il veicolo renderà piacevole entrare in auto e affrontare un viaggio.

 

Cura dei Tappetini, dei Tessuti, delle Cappotte e dei Tessuti tipo Alcantara®

Prendersi cura della tappezzeria è alquanto semplice, ma sfortunatamente i tappetini sono quelli che subiscono la maggiore usura, poiché vi è un continuo deposito di sporco, detriti e impurità portati all’interno dalle scarpe. Per prima cosa rimuovere i tappetini con delicatezza in modo da non far cadere lo sporco ed eventuali sassolini all’interno dell’abitacolo. Una rapida passata con l’aspirapolvere aiuterà a rimuovere lo sporco più visibile depositato sui tappetini. Consigliamo l’uso di spazzola a setole robuste ma delicate come la Gyeon Quartz LeatherBrush o la Chemical Guys Nifty: sono attrezzi spesso sottovalutati, ma che possono rivelarsi molto utili nel rimuovere detriti incastrati nelle fibre della moquette. Allo stesso modo è funzionale l'utilizzo di un pennello, come quelli Work Stuff per trattare con la massima precisione anche i dettagli più nascosti. Si potrà iniziare a spazzolare da un angolo e lavorare verso il centro partendo poi dagli altri angoli e sezioni. Una volta accumulati i detriti nel mezzo, essi vanno aspirati con l’aspirapolvere. Quest’operazione va eseguita per tutte le parti di tessuto dell’interno del veicolo e per la moquette. Se i sedili sono di tessuto, è importante iniziare da essi e passare poi ai tappetini.

Dopo aver compiuto un primo passaggio con spazzola e aspirapolvere, vanno rimosse le macchie tramite un detergente per tessuti. Gran parte dei detergenti vanno fatti agire per 1-2 minuti per poi essere lavorati con una spazzola o con un panno adatto come Microfiber Madness Slogger. La spazzola s’infilerà tra le fibre del tappetino portando le impurità sulla superficie. Allo stesso tempo le setole della spazzola indeboliranno le macchie portando anch’esse alla superficie. In presenza di sporco ostinato, spruzzate sulle macchie il detergente e immergete la spazzola in un contenitore di acqua calda prima di sfregarle ancora con una media o discreta pressione. Quando si completerà con la pulizia, si potrà rimuovere ogni eventuale detrito residuo con l’aspirapolvere e con un panno. Prodotti consigliati: LCDA AriaPura (perfetto perchè probiotico e quindi attivamente utile per l'eliminazione di batteri e cattivi odori), Labocosmetica Ductile, Meguiar's D101

Una volta che il tappetino sarà totalmente asciutto, raccomandiamo di proteggerlo. Gyeon Quartz Q2 FabricCoat  è il miglior esempio di protettivo per le parti in tessuto. La composizione nano di questo prodotto preveniene la formazione di macchie e rende i tessuti più semplici da pulire. E' sufficiente nebulizzare un'abbondante quantità di prodotto sul tappetino, sulle parti di tappezzeria e su tutti gli altri tessuti per avere la protezione desiderata. Il tappetino continuerà a sembrare completamente naturale, ma sarà resistente all’umidità e alle macchie.

Le stesse raccomandazioni valgono anche per i tessuti scamosciati tipo Alcantara®. Contrariamente a quanto si crede, questi rivestimenti sono molto robusti e duraturi. Hanno semplicemente bisogno di essere spazzolati spesso, aspirati e poi puliti con detergenti come il già citato LCDA AriaPura o Labocosmetica DuctileGyeon Quartz Q2 FabricCoat potrà essere adoperato per la protezione.

  

Plastiche Interne

Gran parte degli interni (cruscotto, plancia, portiere, etc.) sono composti di vinile, plastica, gomma e pelle, che possono essere mantenuti con gli stessi prodotti, quindi non c’è la necessità di procurarsene uno per ogni materiale. Alcuni prodotti sono dedicati alla pulizia altri alla protezione, altri a entrambe. In generale i prodotti dedicati a una sola operazione sono più efficaci di quelli a scopi multipli. Se si ha bisogno di una pulizia accurata, consigliamo di acquistare un prodotto specifico per la pulizia e uno per la protezione. Anche se il veicolo è relativamente pulito, raccomandiamo di usare un pulitore per plastiche interne almeno 1- 2 volte all’anno per una pulizia più profonda. Se il veicolo è già ben mantenuto è possibile usare un prodotto che sia pulitore e protettore.

Esempi di detergente per plastiche sono LCDA AriaPuraGyeon Q2M VinylCleaner, Labocosmetica Omnia, Meguiar's Gold Class Pelle & Plastica.

Al termine della pulizia è opportuno proteggere le plastiche con sigillanti in grado di creare un filtro UV e bloccare o ritardare il degrado delle superfici. Ottimi esempi sono Gtechniq C6 (con finitura completamente naturale), Gyeon Q2M Preserve (da poter diluire con acqua per variare la brillantezza), Duragloss 203 (eccellente per finitura e qualità prezzo).

Negli ultimi anni si sono sempre più diffuse soluzioni ibride, un mix di detergenti e protezioni UV, perfetti per la regolare manutenzione. Non hanno la durata di un sigillante puro come C6 ma sono perfetti per una manutenzione regolare e molto piacevoli nell'utilizzo. Consigliamo soluzioni come Duragloss 491 e Meguiar's Ultimate Interior Detailer perchè utilizzabili su plastiche, vinile, modanature, schermi ecc...

 

Come Prendersi Cura degli Interni in Pelle

Gli interni in pelle rappresentano un indubbio plus all’interno di una vettura ed averli puliti ed in ottimo stato rappresenta un motivo di grande orgoglio per il proprietario del veicolo. I sedili in pelle rappresentano uno dei primi elementi che vengono notati all’interno di un’auto e se sporchi si avranno due effetti: un look trasandato ed una durata inferiore del rivestimento. Inoltre solo una pelle pulita e curata con frequenza conserverà quell’aspetto satinato originale e non diventerà lucida. La pelle moderna è composta da un grande insieme di materiali naturali e sintetici. Solo pochi veicoli presentano interni in vera pelle e un numero ancora minore ha uno strato di protezione contro la corrosione e l’invecchiamento. Molto spesso questi materiali sono soggetti a secchezza e screpolatura, quindi un mantenimento regolare è essenziale. E' un luogo comune il pensare che la migliore protezione degli interni in pelle venga svolta con l'ausilio di creme e ed idratanti. Si tratta di superfici verniciate, spesso esposte, e nel 90% dei casi la scelta migliore è quella di un sigillante dedicato. La pelle necessita di idratazione a partire dalla pulizia: la presenza di acqua all'interno dei detergenti dedicati previene la secchezza e conseguente screpolatura dei rivestimenti e contribuisce in modo determinante ad assicurare massima durata al rivestimento. Quindi, in generale, piuttosto che utilizzare le creme, per conservare a lungo la vostra pelle occorre pulirla spesso!

Che si tratti su superficie interna o esterna le fasi sono sempre due, mantenimento e protezione, ed anche la pelle risponde a questa regola. Inevitabilmente lo sporco, la polvere, i grassi, etc. hanno la caratteristica di attaccarsi al rivestimento e renderlo difficile da pulire al meglio. Un buon pulitore di sedili dovrebbe essere in grado di separare le impurità e portarle in superficie per una facile rimozione. Un buon prodotto per la cura della pelle deve mantenerla morbida e flessibile, ma anche resistente e durevole. Questi prodotti non devono lasciare un aspetto grasso o oleoso al termine dell’applicazione. Infine un po’ di protettivo può prevenire lo sbiadimento causato dagli UV, preservando il colore e l’aspetto per decenni. I sedili, con le precauzioni appropriate, saranno splendidi alla vista e al tatto incrementando anche il valore di un’eventuale vendita.

Ottimi esempi di pulitori per la pelle sono Duragloss 441, Gyeon Q2M LeatherCleaner, Labocosmetica Derma, Meguiar's Gold Class Pelle e Plastica.

 

Noi consigliamo di procedere in questo modo:

- spruzzare il detergente direttamente sulla pelle

- distribuire il detergente con un pennello per evitare che si possa asciugare in fretta.

- adoperare una spazzola delicata per sollevare lo sporco depositatosi sul rivistimento. Se necessario, e quindi in presenza di sporco davvero ostinato, utilizzare il potente guanto CarPro InnerScub (es. macchie dovute a trasferimento di colore effetto particolarmente lucido) spruzzando il prodotto sia sulla superficie che sulla spugna. Per il mantenimento settimanale basterà utilizzare il detergente su panno in microfibra, es. Microfiber Madness Slogger

- pulire ed asciugare con iun panno pulito Microfiber Madness Slogger

 

Al termine della pulizia occorre capire cosa fare per proteggere. Tutto dipende dalle aspettative e da quanto spesso si ha cura delle pelle. Le due principali vie sono: 

- protezione idratante come Duragloss 221 (particolarmente idratante) o Good Stuff Leather Milk (fantastico per la finitura completamente opaca)

- sigillatura di lunga durata, da preferire per esempio su vetture nuove o che non necessitano di idratazione, con soluzioni molto resistenti anche alla chimica, agli UV ed allo sfregamento (salire e scendere dall'auto rappresenta un'azione abrasiva) come. Gyeon Q2M LeatherCoat, Gtechniq L1 e Labocosmetica Derma Sealant.

 

Note e Suggerimenti

- Interni puliti e curati sono sempre motivo d’orgoglio

- Pulire e mantenere la pelle aiuterà a conservarla e a darle un ottimo aspetto anche negli anni a venire

- Proteggere la pelle con prodotti che blocchino gli UV

- I sedili in pelle non dovrebbero mai sembrare oleosi o grassi e vanno evitati prodotti che conferiscono un aspetto lucente alla pelle

- Una spazzola è, senza dubbio, uno degli strumenti più importanti per pulire i tessuti e la pelle ma valutate anche uno strumento come CarPro InnerScrub adatto a pelle, plastica e tessuto

- Panni in microfibra sono ideali per la pulizia degli interni perché catturano le polveri

- Quando si esce dal veicolo, si dovrebbe evitare di spingere con forza sul sedile in modo da non rimuovere materiale dalla superficie

- Fare attenzione a non avere bottoni, cinture, etc. che possono rovinare la pelle

- Tenere puliti gli interni rimuovendo ogni carta, bottiglia o spazzatura appena possibile

- Applicare solo creme protettive o idratanti sulla pelle serve a poco: il segreto per avere un rivestimento sempre in forma è pulirlo spesso!